Bandi, agevolazioni, finanziamenti, incentivi

Approvata la legge per la promozione e lo sviluppo dell’imprenditoria giovanile nel settore agricolo

Approvata la legge per la promozione e lo sviluppo dell’imprenditoria giovanile nel settore agricolo

È stata pubblicata, sulla Gazzetta Ufficiale n. 72 del 26 marzo 2024, la Legge 15 marzo 2024, n. 36, con “disposizioni per la promozione e lo sviluppo dell'imprenditoria giovanile nel settore agricolo”.

La legge promuove il sostegno e la promozione dell’imprenditoria giovanile nel settore agricolo, numerose sono le agevolazioni fiscali per il giovane che vuole intraprendere questo tipo di attività.

Per ulteriori informazioni: https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2024/03/26/24G00054/sg

Ultima modifica
Mar 16 Apr, 2024
Mettersi in proprio, corso di formazione per aspiranti imprenditori organizzato da Camera di Commercio e Rotary

Mettersi in proprio, corso di formazione per aspiranti imprenditori organizzato da Camera di Commercio e Rotary

“Cultura di impresa e auto imprenditorialità”

Al via il corso di formazione
per aspiranti imprenditori organizzato
da Camera di Commercio e Rotary Club La Spezia

Che cos’è

Camera di Commercio Riviere di Liguria in collaborazione con il Rotary Club La Spezia, organizza nei mesi di maggio e giugno un corso di formazione dal titolo “Cultura di impresa e auto imprenditorialità”. Il corso si terrà nella sede della Camera di Commercio della Spezia e si tratta di un’attività pilota-sperimentale in materia di formazione specialistica per l’avvio di impresa.

In cattedra ci saranno professionisti, manager, imprenditori, economisti che spiegheranno, in modo concreto e contestualizzato al territorio spezzino, tutti gli elementi da considerare nel momento in cui si decide di avviare un’attività in proprio. Testimonianze di casi aziendali arricchiranno le lezioni.

Obiettivi didattici

L’intento del percorso formativo è quello di fornire ai partecipanti una comprensione delle opportunità e delle problematiche connesse all’auto-imprenditorialità e alla gestione d’impresa mediante l’ampliamento e l’arricchimento di conoscenze e competenze di tipo manageriale per l’implementazione e la gestione di un business.

L’intervento formativo è rivolto ad un gruppo di aspiranti imprenditori che intendono migliorare la messa “a fuoco” della propria idea imprenditoriale.

L’azione formativa intende mettere a disposizione dei destinatari conoscenze, metodologie e modelli decisionali volti a consentire al singolo partecipante una accurata definizione della propria strategia di business, inquadrando le principali criticità ed opportunità di sviluppo. Inoltre, i destinatari potranno acquisire alcuni strumenti ed indicazioni utili per l’implementazione e la gestione della nuova impresa come comprendere il ruolo d’imprenditore, individuare i fattori chiave per la definizione di un business, conoscere le principali caratteristiche e le modalità di funzionamento del sistema azienda, definire un percorso per l’avvio e lo sviluppo del business, impostare e redigere il “business plan” della “Newco”, verificandone la fattibilità.

Metodologia

Per la realizzazione dei singoli moduli, in considerazione sia delle tematiche trattate che della tipologia dei partecipanti, si utilizzerà la metodologia formativa cosiddetta “esperienziale” che prevede il coinvolgimento attivo dei partecipanti mediante l’utilizzo in forma integrata di lezioni frontali in aula con ampio utilizzo di casi aziendali e simulazioni e di testimonianze di manager, imprenditori, professionisti in grado di fornire un focus su esperienze reali della vita d’impresa.

Articolazione del Corso

Il corso, della durata di 24 ore, si articolerà in lezioni da 2 ore (dalle ore 17,30 alle ore 19,30) che si terranno con cadenza bisettimanale nel periodo di maggio - giugno.

I moduli tematici approfonditi saranno i seguenti:

1. Assetto giuridico – 6 ore

Esame delle possibili forme giuridiche d’impresa sia individuali che collettive, evidenziandone le principali caratteristiche e la loro attinenza alle varie tipologie di business. Indicazioni sui vari adempimenti amministrativi che occorre effettuare per la costituzione dell’impresa e sui relativi costi.

2. Mercato e strategie di marketing – 4 ore

Analisi dei principi sui quali si può basare un’analisi di mercato con particolare riferimento all’individuazione dei potenziali clienti, delle strategie commerciali e promozionali, dei concorrenti. Indicazioni sulle tecniche da utilizzare per la stima delle vendite e dei costi ad essi correlati.

3. Organizzazione del lavoro – 4 ore

Principi e strumenti per l’organizzazione delle micro-piccole imprese con particolare riferimento alla distribuzione dei compiti e delle responsabilità nonché sulla scelta dei beni strumentali.

4. Aspetti economico-finanziari – 4 ore

Principi e strumenti per la predisposizione del budget di una nuova impresa ed analisi delle principali criticità riscontrabili sotto l’aspetto economico e finanziario nella fase di start-up.

5.Business plan – 6 ore

Obiettivi e contenuti del business plan e analisi del processo di realizzazione mediante la presentazione di un case study.

Modalità di iscrizione

Per chi fosse interessato ad iscriversi è possibile farlo compilando il seguente form: LINK DEL FORM MODULI GOOGLE (link esterno)

Per chi fosse interessato alla partecipazione a singoli moduli, è possibile indicarlo nel form di iscrizione.

Si segnala che la partecipazione è soggetta a conferma da parte della segreteria organizzativa. Il criterio applicato di accettazione sarà, in base alla disponibilità dei posti, l'ordine cronologico e la tipologia di iscrizione (sarà assegnata la priorità alle iscrizioni relative all'intero Corso di 24 h).

Si comunica, infine, che verrà rilasciato l'attestato di partecipazione al corso a chi avrà partecipato almeno all'80% delle ore di lezione programmate.

Ultima modifica
Mar 16 Apr, 2024

L’industria sportiva e le sue principali sfide

L’Istituto di Credito Sportivo ha istituito un Fondo di garanzia per i finanziamenti sotto qualsiasi forma, per costruire, ampliare e migliorare gli impianti sportivi e acquistare l’attrezzatura, destinato a società, associazioni sportive e ogni altro soggetto pubblico o privato che persegua finalità sportive.

Le agevolazioni sono concesse a favore di soggetti pubblici o privati per le attività collegate all’organizzazione di grandi eventi internazionali che si volgeranno entro il 30 giugno 2026.
Il fondo, istituito nel 2014 ha di recente ampliato la sua operatività nel 2023, approvando nuovi criteri di gestione e costituisce una straordinaria opportunità per investire nell’impiantistica sportiva, limitata in passato soprattutto per la mancanza di garanzie.
Per saperne di più e accedere ai finanziamenti, è possibile visitare questa pagina; sono inoltre attivi l’email: infofondodigaranzia@creditosportivo.it e il numero verde dedicato, 800.108.911.

Ultima modifica
Mar 16 Apr, 2024

L’industria sportiva e le sue principali sfide

L’Istituto di Credito Sportivo ha istituito un Fondo di garanzia per i finanziamenti sotto qualsiasi forma, per costruire, ampliare e migliorare gli impianti sportivi e acquistare l’attrezzatura, destinato a società, associazioni sportive e ogni altro soggetto pubblico o privato che persegua finalità sportive.

Le agevolazioni sono concesse a favore di soggetti pubblici o privati per le attività collegate all’organizzazione di grandi eventi internazionali che si volgeranno entro il 30 giugno 2026.
Il fondo, istituito nel 2014 ha di recente ampliato la sua operatività nel 2023, approvando nuovi criteri di gestione e costituisce una straordinaria opportunità per investire nell’impiantistica sportiva, limitata in passato soprattutto per la mancanza di garanzie.
Per saperne di più e accedere ai finanziamenti, è possibile visitare questa pagina; sono inoltre attivi l’email: infofondodigaranzia@creditosportivo.it e il numero verde dedicato, 800.108.911.

Ultima modifica
Mar 16 Apr, 2024

Bando “Welfare, che impresa!”

Il Bando “Welfare, che impresa!”, giunto quest’anno all’ottava edizione, intende premiare e
supportare i migliori progetti di imprenditorialità sociale promossi da Enti che, attraverso la loro
attività, sono in grado di generare un impatto positivo, nei seguenti settori:
A. Welfare inclusivo e lotta alle disuguaglianze
B. Salute e cura
C. Welfare culturale
D. Rigenerazione urbana e valorizzazione delle aree interne
E. Contrasto alle povertà (energetica, educativa, alimentare)
F. Transizione ambientale equa e inclusiva

Il Bando ha l’obiettivo di premiare e supportare i migliori progetti promossi da Enti, così come definiti al punto 3, in grado di contrastare le disuguaglianze, promuovere coesione sociale e territoriale nei settori elencati al punto 2.2 In particolare, il Bando si pone le seguenti finalità:

  •  promuovere progetti innovativi di welfare economicamente sostenibili nel medio-lungo periodo
  •  stimolare iniziative di imprenditorialità sociale giovanile e femminile 
  •  favorire iniziative di rete e multistakeholder, capaci di produrre benefici concreti per la comunità 
  •  alimentare una progettualità orientata alla generazione di impatto sociale, esplicitando le metriche per la sua misurazione.

La presentazione dei progetti deve avvenire, nella sua interezza, nel periodo compreso tra le ore 11.59 am del 3 aprile e le ore 11.59 am del 21 maggio

 Sono previsti i seguenti premi: 

quattro premi da € 20.000 a fondo perduto ciascuno

 

Per ulteriori informazioni: https://welfarecheimpresa.it/

 

 

 

Ultima modifica
Mar 16 Apr, 2024

Bando “Welfare, che impresa!”

Il Bando “Welfare, che impresa!”, giunto quest’anno all’ottava edizione, intende premiare e
supportare i migliori progetti di imprenditorialità sociale promossi da Enti che, attraverso la loro
attività, sono in grado di generare un impatto positivo, nei seguenti settori:
A. Welfare inclusivo e lotta alle disuguaglianze
B. Salute e cura
C. Welfare culturale
D. Rigenerazione urbana e valorizzazione delle aree interne
E. Contrasto alle povertà (energetica, educativa, alimentare)
F. Transizione ambientale equa e inclusiva

Il Bando ha l’obiettivo di premiare e supportare i migliori progetti promossi da Enti, così come definiti al punto 3, in grado di contrastare le disuguaglianze, promuovere coesione sociale e territoriale nei settori elencati al punto 2.2 In particolare, il Bando si pone le seguenti finalità:

  •  promuovere progetti innovativi di welfare economicamente sostenibili nel medio-lungo periodo
  •  stimolare iniziative di imprenditorialità sociale giovanile e femminile 
  •  favorire iniziative di rete e multistakeholder, capaci di produrre benefici concreti per la comunità 
  •  alimentare una progettualità orientata alla generazione di impatto sociale, esplicitando le metriche per la sua misurazione.

La presentazione dei progetti deve avvenire, nella sua interezza, nel periodo compreso tra le ore 11.59 am del 3 aprile e le ore 11.59 am del 21 maggio

 Sono previsti i seguenti premi: 

quattro premi da € 20.000 a fondo perduto ciascuno

 

Per ulteriori informazioni: https://welfarecheimpresa.it/

 

 

 

Ultima modifica
Mar 16 Apr, 2024

Interventi a favore delle imprese colpite dagli eventi alluvionali di ottobre e novembre 2023

Pubblicati due bandi per sostenere le imprese colpite dagli eventi alluvionali

Regione Toscana ha approvato due bandi per sostenere le imprese colpite dagli eventi alluvionali di ottobre e novembre 2023.

Il primo bando è a sostegno della liquidità (abbattimento interessi su prestiti) e mette a disposizione delle imprese 6 milioni 350 mila euro (di cui 440 mila euro dalla Camera di Commercio di Firenze), il secondo punta a favorire investimenti in beni materiali e immateriali e dispone di un plafond di 6 milioni e 960 mila euro (di cui 1 milione e 50 mila euro provengono dalla Camera di Commercio di Firenze).

Entrambi i bandi sono rivolti alle micro, piccole e medie imprese e ai professionisti colpiti dagli eventi calamitosi (operanti in tutti i settori ad eccezione di agricoltura e pesca) e che abbiano presentato le schede di segnalazione danni secondo la procedura prevista.

Per la provincia di Firenze i comuni interessati sono:
Barberino Di Mugello, Borgo San Lorenzo, Calenzano, Campi Bisenzio, Capraia E Limite, Cerreto Guidi, Empoli, Firenzuola, Fucecchio, Marradi, Montelupo Fiorentino, Palazzuolo Sul Senio, Scarperia E San Piero, Sesto Fiorentino, Signa, Vinci, Vicchio.

  1. Bando per la concessione ed erogazione di contributi in conto interessi a sostegno della liquidità delle imprese danneggiate dagli eventi meteorologici di ottobre e novembre 2023
    Il bando concede un contributo a fondo perduto per l’abbattimento degli interessi sui prestiti già concessi o da concedere, il valore massimo del contributo è di 7 mila euro a fronte di un prestito previsto di 50 mila euro ed una durata fino a 36 mesi (di cui massimo 6 mesi di preammortamento).
    Presentazione telematica delle domande a partire dal 12 aprile 2024 ore 14:00
    Per maggiori informazioni sul bando cliccare qui
  2. Bando per la concessione di contributi a fondo perduto a favore delle imprese danneggiate dagli eventi di ottobre e novembre 2023 per investimenti materiali ed immateriali
    La misura a sostegno degli investimenti materiali ed immateriali prevede un importo massimo del contributo di 5 mila euro, salvo eventuale redistribuzione in caso di risorse residue dopo la predisposizione della graduatoria.
    Presentazione telematica delle domanda a partire dal 15 aprile 2024 ore 14:00 e fino al 17 maggio ore 16:00
    Per maggiori informazioni sul bando cliccare qui

Il soggetto gestore di entrambi i bandi è Sviluppo Toscana.

Ultima modifica
Lun 15 Apr, 2024

News Bandi: Ready2Scale Accelerator: connettere gli ecosistemi delle startup digitali e Deep-Tech

Scadenza 15 maggio

Il progetto “Ready2Scale” mira a connettere gli ecosistemi delle startup digitali e Deep-Tech (DDT), inclusi quelli dei Paesi in via di sviluppo, aumentando il loro coinvolgimento con l’EIC (Consiglio europeo per l’innovazione), le offerte nazionali e internazionali e migliorando le loro capacità di andare oltre i confini nazionali.

Per maggiori informazioni:

https://ready2scale.eu/

Ultima modifica
Lun 15 Apr, 2024

Autoimprenditorialità giovanile e femminile in agricoltura 2024

Promozione e sostegno dell'imprenditoria giovanile e femminile nel settore agricolo e rilancio del sistema produttivo agricolo mediante interventi per favorire l'insediamento e la permanenza dei giovani nel settore agricolo.

Il programma mira a promuovere e sostenere l'imprenditoria giovanile e femminile nel settore agricolo, nonché a rilanciare il sistema produttivo agricolo.

I beneficiari sono micro, piccole e medie imprese agricole costituite da non più di sei mesi dalla presentazione della domanda, condotte da giovani di età compresa tra i 18 e i 41 anni o da donne. 

Gli interventi ammissibili includono progetti per migliorare il rendimento e la sostenibilità delle aziende agricole, proteggere l'ambiente naturale, promuovere la bioeconomia circolare, adattarsi ai cambiamenti climatici e preservare la biodiversità. 

Le spese coperte includono studi di fattibilità, opere agronomiche, edilizie, acquisto di macchinari, servizi di progettazione e altri costi legati agli investimenti agricoli. 

Le agevolazioni prevedono un contributo a fondo perduto fino al 35% della spesa ammissibile e un mutuo agevolato a tasso zero, fino al 60% della spesa. I dettagli su criteri, modalità di presentazione delle domande e procedure saranno definiti da ISMEA e pubblicati sul loro sito istituzionale.

Ultima modifica
Lun 15 Apr, 2024

Bando voucher digitale i4.0 e transizione energetica anno 2024

CCIAA Chieti Pescara: dal 22 aprile 2024 è possibile presentare le domande di contributo per le due misure del bando voucher digitale i4.0 e transizione energetica anno 2024.

La Camera di commercio di Chieti Pescara, con il suo Punto Impresa Digitale (PID), intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese (da ora in avanti MPMI), di tutti i settori economici attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented volti a sostenere la transizione energetica del tessuto produttivo. 

Con il Bando si intendono finanziare, tramite l’utilizzo di contributi a fondo perduto (voucher), i Progetti presentati da singole imprese secondo quanto specificato nella parte generale del presente Bando con due misure:

  1. Misura A: Voucher digitali I4.0, con un fondo di € 210.000,00 per gli ambiti tecnologici di impresa 4.0 (robotica, manifattura additiva, cloud, ecommerce, cyber security, ecc.), per investimenti, consulenza e formazione (come per gli anni precedenti);
  2. Misura B: Transizione energetica, con un fondo di € 90.000,00, per l’acquisizione di servizi di consulenza e formazione, da parte di figure altamente qualificate e competenti, finalizzati a favorire:
    1. la razionalizzazione dell’uso di energia da parte delle imprese, attraverso la realizzazione di interventi di efficienza energetica, riducendo i consumi e le emissioni di gas clima-alteranti;
    2. sistemi di autoproduzione FER (Fonti Energetiche Rinnovabili), anche attraverso la partecipazione delle imprese alle CER.

Ogni impresa può presentare una sola richiesta di contributo, che presenta domanda di contributo per una delle due misure. In caso di minore utilizzo delle risorse per una misura, al termine della scadenza di presentazione delle domande, si potranno spostare le risorse non utilizzate sull’altra misura.

Punti salienti del bando:

  • I voucher avranno un importo unitario massimo di euro 5.000,00.
  • L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ammissibili
  • Tutte le spese, sia per la Misura A - Voucher digitali I4.0 sia Misura B – Transizione Energetica possono essere sostenute a partire dalla data di pubblicazione del bando fino al 120° giorno successivo alla data di comunicazione all’impresa del provvedimento di concessione che avverrà tramite  pubblicazione dell’elenco degli ammessi sul sito www.chpe.camcom.it alla sezione “Amministrazione Trasparente”.

Le domande potranno essere presentate dalle ore 09:00 del 22 aprile 2024 alle ore 12:00 del 29 giugno 2024;

Sono escluse dal beneficio del presente bando, in relazione alla Misura A - Voucher digitali I4.0, le domande di contributo delle imprese cui sono stati già erogati contributi a valere sul “Bando voucher digitali I4.0 - annualità 2022” della Camera di commercio Chieti Pescara.

La presentazione delle domande dovrà avvenire esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello online “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere - Servizi e-gov

I moduli di domanda sono differenti per le due misure. Raccomandiamo di fare attenzione alla compilazione della corretta modulistica.

Ricordiamo, inoltre, che è da allegare obbligatoriamente alla domanda, unitamente agli altri allegati richiesti dal bando, il Report di self-assessment di maturità digitale compilato “Selfi4.0” (il modello può essere trovato sul portale nazionale dei PID: https://www.puntoimpresadigitale.camcom.it/paginainterna/assessment-maturita-digitale-imprese ) e/o il Report “Zoom 4.0” di assessment guidato.

Nel caso sia presente già un Selfi4.0 compilato, si può chiedere come aggiornarlo a pidchietipescara@chpe.camcom.it tel. 0854536205-279

Per maggiori informazioni sul bando, visita la pagina seguente oppure contattaci:

Tel. 0854536208-228-244 - Email: pid@chpe.camcom.it

Ultima modifica
Lun 15 Apr, 2024