Orientamento

ATECO ESPERTO

Scegliere il codice attività più opportuno è uno dei passi per l'avvio di impresa.

ATECO è il servizio che offre all’impresa e ai professionisti un quadro generale degli adempimenti amministrativi necessari per svolgere legittimamente l’attività di impresa.

Con questo servizio è possibile ricercare i codici ATECO, conoscere le norme associate, i requisiti richiesti e gli adempimenti necessari per avviare la propria attività.

Per consultare Ateco esperto vai a questo link 

Ultima modifica
Lun 17 Giu, 2024

Percorsi autoimprenditorialità negli ITS

Grande successo per i quattro percorsi di autoimprenditorialità presso gli ITS Bresciani.

Il ruolo degli ITS è sempre più rilevante anche per l'attitudine all'autoimprenditorialità: per questo motivo, grazie alla prima edizione di un bando di co-finanziamento, l'Ente camerale ha deciso di favorire l'attitudine all'avvio di impresa presso ITS del settore Agroalimentare e del settore Moda.

All'iniziativa, che ha avuto molto successo, è intervento il Punto Nuova Impresa territoriale.

Ultima modifica
Lun 17 Giu, 2024

“Welfare di Comunità Start up 2”: il bando che finanzia i progetti del Terzo Settore

FNC – Fondazione Nazionale delle Comunicazioni ha pubblicato il bando Welfare di Comunità Start up 2, che finanzia le iniziative di soggetti del Terzo Settore.

Gli ambiti che rientrano nel bando sono i seguenti: Volontariato, Filantropia e Beneficenza; Protezione e Qualità Ambientale; Arte, Attività e Beni Culturali; Salute Pubblica, Medicina Riabilitativa e preventiva; Prevenzione della Criminalità e Sicurezza Pubblica.

Potranno presentare domanda i soggetti del Terzo Settore, preferibilmente iscritti al Registro Unico Nazionale Terzo Settore – RUNTS, operanti nelle regioni AbruzzoLazio, Marche e Umbria.

Ogni richiedente potrà richiedere, per il proprio progetto, un contributo non superiore a 10mila euro.

Le domande dovranno pervenire entro il 31 luglio 2024.

Per saperne di più, leggi l’articolo al seguente link.

Il Servizio Nuove Imprese Chieti Pescara è a disposizione con colloqui individuali online. 

Prenota il tuo appuntamento: servizionuoveimprese@chpe.camcom.it

Ultima modifica
Lun 17 Giu, 2024

Calendario giugno 2024: le attività di orientamento e formazione offerte dalla piattaforma

Un calendario di attività nel mese di giugno da non perdere, con nuove date per gli incontri di formazione e orientamento per facilitare il percorso di creazione di una giovane impresa.

Gli incontri di orientamento e formazione hanno l’obiettivo di far riflettere i partecipanti su cosa significa diventare imprenditore, fornendo le prime informazioni per analizzare e definire la propria idea d’impresa, per i finanziamenti più appropriati e per aiutare a non commettere gli errori più comuni in fase di avvio di impresa.

Il 20 giugno la nostra Agenzia di Sviluppo organizza un seminario specialistico su "Nuovi marchi per le idee creative". 

Per informazioni ulteriori contatta lo SNI Territoriale Chieti Pescara --> https://sni.unioncamere.it/sni-territoriali/sni-camera-di-commercio-chieti-pescara-agenzia-di-sviluppo-chieti-pescara

 

Ultima modifica
Lun 17 Giu, 2024

Blog Cybersecurity per PMI: online un nuovo articolo per proteggere la tua impresa

La Camera di commercio Chieti Pescara vi invita a leggere un interessante articolo per sensibilizzare i neo imprenditori e non solo al tema della Cybersecurity.

Il tema della Cybersecurity è in continua evoluzione e il blog del sito Cybersecurity PMI continua a voler perseguire l'obiettivo di essere un utile spazio informativo sulla sicurezza informatica per le Camere di commercio e le sue imprese.

Per questo è online un nuovo articolo dal titolo “Dizionario di Cybersecurity: phishing, smishing e vishing” in cui vengono raccontate alcune delle tecniche di truffa maggiormente utilizzate dai cyber criminali e dati alcuni consigli agli imprenditori per proteggere la propria attività.

Leggi l'articolo cliccando qui.

Ultima modifica
Lun 17 Giu, 2024

“La tutela del Made in Italy in Italia e all’estero”

Giovedì 11 luglio dalle 10.00 alle 12.15 incontro in presenza e on line.

Il seminario è organizzato nell’ambito del progetto “Marchi e disegni comunitari” che Innexta realizza con l’Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale (EUIPO) e l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) e si rivolge a imprese, consorzi, associazioni di categoria, professionisti.

Obiettivo dell’incontro sarà trattare innanzitutto delle buone pratiche che imprese e produttori possono mettere in atto per tutelare le indicazioni geografiche in Italia e, soprattutto, all’estero. Nel corso del seminario verrà inoltre analizzato il tema dell’Italian Sounding e le conseguenze che comporta sui prodotti made in Italy.

Sarà possibile partecipare al seminario in presenza presso la sede della Camera di Commercio di Genova in via Garibaldi, 4 – Salone del Consiglio oppure a distanza.

L’evento è stato accreditato dall’Ordine degli Avvocati per 2 crediti formativi ed è in fase di accreditamento presso l’Ordine dei Consulenti in Proprietà Industriale.

Consulta il programma!

Registrati qui!

 

Ultima modifica
Lun 17 Giu, 2024

"Bottega ligure", il nuovo marchio di qualità per le imprese con almeno 30 anni di attività

Dal 13 giugno le imprese liguri del commercio con almeno trent'anni di attività continuativa potranno richiedere il marchio "Bottega Ligure".

Il nuovo riconoscimento con cui Regione Liguria, in accordo con il Sistema Camerale ligure e le associazioni di categoria del settore, valorizza gli esercizi storici e di prossimità quali luoghi di incontro, di servizio e presidio sociale ed urbano del territorio ligure, imprescindibili per la vivibilità dei centri urbani. A presentarlo, presso la Sala Trasparenza di Regione Liguria, l'assessore regionale allo Sviluppo economico Alessio Piana, il segretario della Camera di Commercio di Genova Maurizio Caviglia, in rappresentanza anche della Camera di Commercio Riviere di Liguria, il vicepresidente vicario di Confcommercio Liguria Alessandro Cavo e il direttore regionale di Confesercenti Liguria Andrea Dameri.

"Promuovere, valorizzare e tramandare alle future generazioni lo storico patrimonio commerciale regionale. È questa l’essenza del nuovo marchio "Bottega Ligure", misura inserita all’interno dell’ultimo bando dedicato ai CIV, con cui intendiamo salvaguardare e sostenere quelle imprese che, non solo hanno portato avanti pluridecennali tradizioni di qualità, ma anche conservato, nelle proprie sedi, elementi propri del loro passato - sottolinea l'assessore regionale allo Sviluppo economico Alessio Piana - Un segnale di ulteriore attenzione dell'amministrazione regionale nei riguardi del commercio di prossimità, che si somma a quanto già previsto da ‘Cassa Commercio Liguria’ per le imprese con almeno vent’anni di attività (contributi a fondo perduto fino a 30 mila euro) e dalle intese e dai patti d'area a tutela del buon commercio. Con questo marchio – aggiunge l’assessore Alessio Piana – andiamo a ricomprendere sotto un unico marchio tutti i cosiddetti esercizi di tradizione, dagli esercizi di vicinato previsti dal Testo Unico del Commercio alle botteghe storiche”.

 “Il nuovo marchio ‘Bottega Ligure’ va ad arricchire la famiglia dei marchi creati per distinguere quelle piccole imprese  resilienti che tutti i giorni alzano la serranda offrendo prodotti locali, mantenendo vive le tradizioni, dando valore al territorio e rendendolo più attrattivo – commenta Maurizio Caviglia, segretario generale Camera di Commercio di Genova - Il nostro obiettivo è quello di aumentare la consapevolezza delle imprese sull’importanza di questa loro missione, che può significare, dopo 50 anni di attività, l’iscrizione ai vari elenchi comunali delle botteghe storiche e dei locali di tradizione: l’elenco regionale delle botteghe liguri di oggi, insomma, è il vivaio dove far crescere le botteghe storiche e i locali di tradizione di domani”.

 Le imprese richiedenti dovranno dimostrare la loro storicità di esercizio, corredando le pratiche con una relazione da cui emergano la continuità storica dell'impresa da almeno 30 anni e la tradizione del servizio di vendita svolto sul territorio regionale, anche con fotografie d'epoca o riproduzioni di documenti storici dell'impresa. Le richieste di concessione del logo potranno essere presentate dal 1° luglio 2024 alla Camera di Commercio competente per territorio. Le imprese che otterranno il riconoscimento del marchio saranno inserite in un elenco pubblico regionale e avranno la possibilità di esibire il marchio nei propri locali e utilizzarlo nei propri strumenti di comunicazione.

Ultima modifica
Lun 17 Giu, 2024

Bando Faber V edizione

Nuova scadenza 4 luglio per il bando che facilita l’incontro tra ricercatori e imprese

Prorogato al 4 luglio il bando FABER il progetto di Fondazione CR Firenze che facilita l’incontro fra i giovani ricercatori e le imprese del territorio, realizzato in collaborazione con la Fondazione per la ricerca e l’innovazione, promossa dall’Università degli Studi di Firenze e dalla Città Metropolitana di Firenze, e da Confindustria Toscana Centro e Costa.
La quinta edizione di Faber prevede un contributo finalizzato all’assunzione di ricercatori che sviluppino progetti innovativi all’interno di altrettante micro, piccole e medie aziende della Città Metropolitana di Firenze e della provincia di Arezzo.  

Le imprese che assumeranno un ricercatore con un compenso di almeno 35 mila euro potranno avere un contributo annuo da parte del programma di 20 mila euro. I ricercatori FABER potranno anche intraprendere, in concomitanza con la loro assunzione, il percorso di dottorato e acquisire alla fine del triennio il titolo accademico. I progetti nei settori moda/design/arredamento, meccanica, agroalimentare, industria turistica, chimico/farmaceutico e ICT hanno la precedenza ma non sono gli unici finanziabili. Ogni azienda potrà presentare un solo progetto per l’inserimento di una sola figura professionale.

La domanda può essere inoltrata fino al 4 luglio 2024 compilando il form online sul sito www.progettofaber.it


Ne avevamo parlato anche qui: https://sni.unioncamere.it/notizie/bando-faber-v-edizione

Ultima modifica
Ven 14 Giu, 2024

Donne in Attivo - La tua guida all’educazione finanziaria - Edizione 2024

Primo appuntamento Mercoledì 26 giugno alle ore 14.30

Donne in attivo è un percorso di educazione finanziaria, agile e gratuito, per imparare a gestire le finanze e guadagnare autonomia e serenità nelle piccole e grandi decisioni economiche della vita, che si tratti di acquisti, risparmi o investimenti.

Nel 2024 il progetto, arrivato alla sua quarta edizione, proseguirà con un percorso formativo composto da quattro nuovi webinar, che si aggiungeranno a quelli già realizzati nelle scorse edizioni e disponibili sul sito.
Durante i webinar, si discuterà dell'importanza delle competenze economico-finanziarie per ridurre il gender gap nel mondo imprenditoriale e lavorativo. si approfondirà come una solida formazione in questo ambito possa aiutare i consumatori a prevenire le frodi finanziarie. 
Grazie all'aiuto di esperti, verranno forniti strumenti utili per la pianificazione a medio-lungo termine, fondamentali sia a livello professionale che personale.
Si esplorerà il tema della sostenibilità d'impresa e delle organizzazioni del Terzo settore da una prospettiva economica, finanziaria ed ESG, scoprendo come la sostenibilità possa creare valore duraturo. 
Infine, verranno affrontati i principali rischi che le donne possono incontrare nel corso della loro vita, fornendo strumenti e strategie per gestirli al meglio.

La partecipazione è sempre gratuita

Il primo webinar dal titolo “Le competenze economico-finanziarie. Focus sulle frodi finanziarie” si terrà il 26 giugno alle ore 14.30.
Per iscriverti clicca qui: https://www.donneinattivo.it/le-competenze-economico-finanziarie-focus-sulle-frodi-finanziarie/

Ultima modifica
Ven 14 Giu, 2024

Bando Fiere ed eventi 2024 Simest

Il bando SIMEST “Fiere ed eventi” 2024, supporta le imprese italiane a promuovere il Made in Italy attraverso la partecipazione ad eventi internazionali con l’obiettivo di ampliare la portata commerciale delle imprese italiane all’estero.

il bando mette a disposizione un sistema di finanziamento favorevole per supportare fino a tre partecipazioni a eventi internazionali. Questo impegno riflette l’importanza strategica di esporre prodotti e servizi italiani sui mercati esteri, stimolando nuove opportunità di affari.

Per maggiori dettagli su come presentare la domanda e su quali requisiti sono necessari per farlo, le imprese sono invitate a visitare il sito di Simest. Per richiedere supporto e informazioni, è possibile contattare anche al Customer Care: info@simest.it.

Responsabile SNI Orientamento Taranto

dr.ssa Barbara Saltalamacchia

mail:barbara.saltalamacchia@brta.camcom.it

Tel. 099 7783030

Orari per il pubblico:

dal lunedì al venerdì ore 8.30 - 13.30

solo martedì e giovedì: ore 15-17.30

Gli appuntamenti sono gestiti previo contatto telefonico/mail.

Ultima modifica
Gio 13 Giu, 2024