Orientamento

Evento "InsiemEnergia" - Lunedì 11 marzo ore 15.00 Camera di commercio di Cosenza

InsiemEnergia: a Cosenza si accendono i riflettori sulle comunità energetiche

La tappa cosentina del tour InsiemEnergia accende i riflettori sulle comunità energetiche rinnovabili (CER), alla luce del nuovo decreto incentivante. L'evento, in programma sabato 11 marzo alle ore 15:00 presso la Sala Petraglia della Camera di Commercio di Cosenza, rappresenta un'occasione imperdibile per fare il punto della situazione a livello regionale.

 

11 marzo 2024, ore 15:00 Sala Petraglia - Camera di Commercio di Cosenza

Interverranno:

  • Roberto Occhiuto, Presidente della Regione Calabria
  • Gilberto Pichetto Fratin, Ministro dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica
  • Altre personalità istituzionali e del mondo imprenditoriale

Focus dell'evento:

  • Nascita e sviluppo delle CER in Calabria
  • Vantaggi e opportunità per cittadini, imprese e territori
  • Sicurezza, sostenibilità e riduzione dei costi energetici
  • Il ruolo chiave delle CER nel futuro energetico del Paese

Un'occasione per il futuro sostenibile del territorio

L'evento si pone come momento di confronto e di approfondimento per un modello di sviluppo economico rivolto ad una netta riduzione dell'impatto ambientale. La partecipazione è gratuita, previa registrazione al seguente link: https://forms.gle/smeQiVg5zpgAc4f9A

Ultima modifica
Lun 04 Mar, 2024

Sei interessato ad avviare un'attività nel settore dell'oreficeria? scopri il Progetto VIVI ORO

Raccontare l'oro attraverso storie ed emozioni. È con questo obiettivo che nasce VIVI ORO, il primo brand collettivo italiano che vuole unire tutti i protagonisti della community del gioiello.

La proposta viene alla luce nel contesto del distretto aretino, culla della tradizione orafa italiana, e ne custodisce tutta l'esperienza e l'estro creativo.

Il progetto – nato dalla volontà delle Associazioni di categoria aderenti alla Consulta Orafa di Arezzo e realizzato grazie al sostegno economico della Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Arezzo-Siena – vuole costituire un luogo di incontro tra le eccellenze italiane del settore, per promuovere e valorizzare l'oreficeria Made in Italy.

VIVI ORO raccoglie l'eredità della tradizione orafa italiana, arrivata alle aziende di oggi attraversando numerose innovazioni nelle tecniche produttive, ma conservando sempre un particolare carattere di unicità.Ed è proprio questa unicità che VIVI ORO vuole mettere in risalto, per portare (o spesso ri-portare) sempre più persone a conoscere e apprezzare il sapere e saper fare di questa antica arte.

I riflettori, quindi, sono costantemente puntati sui caratteri distintivi di questo materiale prezioso: la sua eternità nel tempo, il suo valore, la tradizione orafa che si porta dietro, il legame con i momenti belli della vita e la sua capacità di custodire i ricordi di intere generazioni.Ai gioielli, in particolare, è dato un ruolo di primo piano nella vita delle persone che li indossano. In questo contesto, l'esaltazione del materiale oro viene rafforzata ancora di più dall'incontro con le storie e le emozioni di ciascuno. È un continuo rimando di significati, una corrispondenza di realtà che si intrecciano.

Per info e allegati

https://www.as.camcom.it/progetto-vivi-oro-disciplinare-richiesta-concessione-duso-del-marchio

Ultima modifica
Lun 04 Mar, 2024

Dogana d'Acqua - bando per le nuove imprese del Comune di Livorno

Il termine per la presentazione delle manifestazioni di interesse è fissato per il 20 marzo alle ore 19.

Il Comune di Livorno ha pubblicato un avviso di manifestazione di interesse per attività di incubazione di nuove imprese, start up innovative o spin off, nei locali di Dogana d'Acqua.

L'attività di incubazione ha una durata massima di 36 mesi ed è rinnovabile fino ad un massimo di 60 mesi.

 

 

Ultima modifica
Lun 04 Mar, 2024

OPERATIVO LO SPORTELLO SUD ZES

Dal 1° marzo è operativo lo sportello digitale S.U.D. ZES, lo Sportello Unico Digitale per le attività produttive nella Zona Economica Speciale Unica del Mezzogiorno d’Italia per presentare la richiesta di autorizzazione unica alla Struttura di missione.

l procedimento riguarda 2.550 comuni delle 8 regioni del Sud d’Italia e delle Isole.
Per accedere allo sportello S.U.D. ZES: https://www.strutturazes.gov.it/it/sportello-unico/presenta-qui-la-domanda/.

Per maggiori informazioni, rivolgersi allo Sportello SNI - Orientamento della Camera di commercio di Taranto:

Responsabile SNI Orientamento

dr.ssa Barbara Saltalamacchia

mail:barbara.saltalamacchia@ta.camcom.it

Tel. 099 7783030

Orari per il pubblico:

dal lunedì al venerdì ore 8.30 - 13.30

solo martedì e giovedì: ore 15-17.30

Gli appuntamenti sono gestiti previo contatto telefonico/mail.

Ultima modifica
Lun 04 Mar, 2024

Vantaggi dell'AI per le piccole e medie imprese

Per le piccole e medie imprese, l'IA offre diversi vantaggi liberando tempo per attività più strategiche; aiuta a comprendere meglio i clienti e ad offrire loro prodotti e servizi personalizzati, migliorando così marketing e vendite.

L'intelligenza artificiale, in sintesi, rappresenta la capacità di un'entità non umana di eseguire operazioni intelligenti che normalmente richiederebbero l'intervento umano. 

Per le piccole e medie imprese, l'IA offre diversi vantaggi. Innanzitutto, consente l'automazione di operazioni manuali, liberando tempo per attività più strategiche. Inoltre, aiuta a comprendere meglio i clienti e ad offrire loro prodotti e servizi personalizzati, migliorando così marketing e vendite.

Per le piccole e medie imprese, l'IA offre diversi vantaggi. Innanzitutto, consente l'automazione di operazioni manuali, liberando tempo per attività più strategiche. Inoltre, aiuta a comprendere meglio i clienti e ad offrire loro prodotti e servizi personalizzati, migliorando così marketing e vendite.

Ecco 5 vantaggi specifici dell'IA per le PMI:

  1. Automatizzazione delle operazioni per aumentare la produttività e ridurre gli errori umani.
  2. Incremento dei guadagni grazie a una forza lavoro più efficiente e alla comprensione approfondita dei clienti.
  3. Potenziamento del servizio clienti tramite chatbot, analisi delle richieste comuni e assegnazione automatica di priorità ai ticket.
  4. Miglioramento delle opportunità di vendita incrociata e aggiunta di servizi correlati.
  5. Ottimizzazione della logistica e della supply chain grazie a previsioni più accurate e ad una gestione intelligente dei dati.

L'IA sta diventando sempre più comune nelle PMI, permettendo l'automazione delle operazioni e fornendo informazioni cruciali ai dipendenti per migliorare la produttività e l'efficienza.

Attraverso l'IA, le aziende stanno sviluppando chatbot per rispondere alle domande dei clienti, personalizzando le esperienze utente e ottimizzando le campagne pubblicitarie per raggiungere il pubblico giusto al momento giusto.

In conclusione, l'IA ha un'ampia gamma di applicazioni nel mondo degli affari, dalla finanza alla sanità, e può essere sfruttata dalle PMI per migliorare diversi aspetti delle loro operazioni commerciali.

Ultima modifica
Lun 04 Mar, 2024

Nuova Sabatini Green MIMIT: in esaurimento i fondi 2024

Nel 2024 è ripartita la misura “Beni Strumentali” – Nuova Sabatini Green dopo il rifinanziamento da 100 milioni ed il contributo reso disponibile in un’unica tranche, con l’accorpamento delle rate ed il recepimento delle nuove regole sui contributi alle PMI previste dal Regolamento UE 2023/1315.
https://www.mimit.gov.it/it/incentivi/agevolazioni-per-gli-investimenti-delle-pmi-in-beni-strumentali-nuova-sabatini

Ma i fondi sembrano già essere agli sgoccioli se si osserva il contatore in tempo reale pubblicato sul sito web del Ministero delle Imprese e del Made in Italy: a febbraio, le risorse occupate erano già pari al 95%.

Per maggiori informazioni, rivolgersi allo Sportello SNI - Orientamento della Camera di commercio di Taranto:

Responsabile SNI Orientamento

dr.ssa Barbara Saltalamacchia

mail:barbara.saltalamacchia@ta.camcom.it

Tel. 099 7783030

Orari per il pubblico:

dal lunedì al venerdì ore 8.30 - 13.30

solo martedì e giovedì: ore 15-17.30

Gli appuntamenti sono gestiti previo contatto telefonico/mail.

Ultima modifica
Lun 04 Mar, 2024

Avvio dell'operatività dello sportello ZES S.U.D.

Con lo scopo ultimo di attrarre nuovi investimenti, favorire l’insediamento di nuove imprese ed incentivare l’attività imprenditoriale di quelle già operanti in aree territoriali definite “svantaggiate”, il D.L. 124/2023 (conosciuto come “Decreto Sud”) ha istituito, con decorrenza 1.1.2024, una zona economica speciale (“ZES”) unica per il Mezzogiorno. Nello specifico, beneficeranno di specifiche agevolazioni e semplificazioni le iniziative intraprese nei territori di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna.

Lo Sportello Unico Digitale ZES rappresenta quindi l’interfaccia unitaria per la presentazione delle istanze di autorizzazione unica secondo il procedimento speciale, semplificato, rivolto ai progetti imprenditoriali relativi a nuovi investimenti o riguardanti lo sviluppo d'impresa che siano localizzati nelle otto Regioni del Mezzogiorno.

Potranno accedere al regime semplificato dell’autorizzazione unica, fino all’approvazione del Piano strategico della ZES unica:

1) i progetti di investimento relativi ai territori ricadenti in una delle aree comprese nelle preesistenti otto ZES regionali o interregionali, se coerenti con il Piano di sviluppo strategico della ZES già adottato con riguardo a detta area;

2) i progetti d’investimento relativi a territori diversi dalle aree comprese nelle preesistenti otto ZES regionali o interregionali, da localizzarsi prevalentemente in aree industriali o destinate a insediamenti industriali e produttivi, se diretti a conseguire almeno uno dei seguenti risultati:

  • realizzazione di nuovo stabilimento;
  • ampliamento di uno stabilimento esistente o della relativa capacità produttiva;
  • riconversione ovvero diversificazione della produzione di uno stabilimento esistente.

In relazione a tutti i progetti di investimento, assoggettati ad autorizzazione unica, la relativa istanza dovrà essere corredata da un business plan che evidenzi, in particolare, le caratteristiche dei progetti proposti come sopra detto nonché le relative ricadute occupazionali.

Per i progetti di investimento che non hanno le caratteristiche sopra descritte, restano ferme le competenze e le funzioni del SUAP comunale del territorio di riferimento.

A tale riguardo, si evidenzia che non sono soggetti ad autorizzazione unica di competenza della Struttura di missione ZES, i progetti:

  • soggetti a SCIA, SCIA unica e SCIA condizionata di cui agli articoli 19 e 19-bis della legge 7 agosto 1990, n. 241 e quelli per i quali non è previsto il rilascio di titolo abilitativo;
  • relativi ad impianti e infrastrutture energetiche riguardanti opere e altre attività ricadenti nella competenza territoriale degli aeroporti;
  • relativi ad investimenti di rilevanza strategica come, definiti dall'articolo 32 del decreto-legge n. 115 del 2022 e dall'articolo 13 del decreto-legge n. 104 del 2023;
  • relativi alle attività commerciali disciplinate dal decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 114, in materia di disciplina del commercio.

Presentazione delle pratiche:

Da oggi, 1° Marzo, la Struttura di missione ZES è operativa e i soggetti interessati ad avviare una nuova attività, soggetta all'Autorizzazione unica, possono presentare il proprio progetto al Front Office dello Sportello Unico Digitale per la ZES Unica. 

Il Front Office mette a disposizione il modulo di "Comunicazione preventiva" finalizzato ad un primo esame dell'iniziativa che si intende presentare quale primo punto di contatto verso la Struttura di Missione.

 

link: https://www.basilicata.camcom.it/notizie/avvio-delloperativita-dello-sportello-zes-sud

Ultima modifica
Lun 04 Mar, 2024

I contratti per i creativi: contenuti minimi e negoziazione

Webinar gratuito Camera di commercio Milano Monza Brianza Lodi
13 marzo 2024
ore 14:30 - 16:30

Il workshop si propone di fornire ai partecipanti una comprensione approfondita dei contratti nel settore creativo, capacità di negoziazione efficaci e strumenti pratici per gestire con successo gli aspetti legali della loro attività.

Durante l'incontro interverrà  anche un esperto di risoluzione alternativa delle controversie della Camera Arbitrale di Milano per affrontare il tema della gestione di eventuali controversie in materia di proprietà intellettuale. Un focus specifico sarà dedicato alla procedura di mediazione, ai tempi e alle fasi e a come redigere correttamente la clausola di mediazione da inserire nei contratti per i creativi, con riferimento anche al progetto ADRARTE.

Per informazioni e iscrizioni, clicca qui.

Ultima modifica
Lun 04 Mar, 2024

Diverse tipologie di crowdfunding per gli aspiranti imprenditori

Esistono diverse tipologie di crowdfunding, i finanziamenti collettivi di cui si possono servire le start up e gli aspiranti imprenditori per realizzare la propria idea imprenditoriale.
  • All or Nothing, in questo caso i contributi vengono restituiti se non viene raggiunto l’obiettivo della campagna in un massimo di 90 giorni.  Questa tipologia è adatta per i progetti che possono essere realizzati solo se si raggiunge la cifra stabilita.
  • Keep it all, questa tipologia prevede che i contributi raccolti in un massimo di 90 giorni vengono accreditati ai beneficiari anche se non viene raggiunto l’obiettivo della campagna. Questa tipologia è indicata per i progetti che possono essere avviati anche se non è stato raccolto l’importo previsto dall’obiettivo. 

Le piattaforme possono prevedere:

  • donation: si tratta di donazioni da parte dei finanziatori che non avranno nulla in cambio se non un ringraziamento o una menzione
  • reward: è prevista una ricompensa non finanziaria, proporzionata all’ammontare della donazione  
  • loan-based: si tratta di un prestito di denaro che prevede la restituzione della somma
  • equity: gli investitori ricevono una quota azionaria o una partecipazione nell’azienda o nel progetto che stanno finanziando
Ultima modifica
Lun 04 Mar, 2024
Bando

Bando per l'Internazionalizzazione delle imprese - Anno 2024

Fino a 3.000 euro per percorsi di rafforzamento della presenza all’estero e sviluppo di canali e strumenti di promozione.

La Camera di commercio Maremma e Tirreno, al fine di rafforzare la capacità delle imprese di operare sui mercati internazionali, promuove la competitività delle Micro, Piccole e Medie Imprese di tutti i settori economici supportandole nell’acquisizione di servizi destinati allo sviluppo del commercio internazionale, anche attraverso l’utilizzo di strumenti innovativi e tecnologie digitali.

Per il testo del bando e la modulistica: https://www.lg.camcom.it/bandi/bando-linternazionalizzazione-delle-imprese-anno-2024

Ultima modifica
Lun 04 Mar, 2024